Una Campagna rivolta al grande pubblico

Tante iniziative di comunicazione verso i pazienti e il grande pubblico saranno l’occasione per ricordare i grandi progressi tecnologici e terapeutici che l’oculistica ha ottenuto negli ultimi 40 anni e per avviare una battaglia affinché il Sistema Sanitario Nazionale garantisca per tutti le giuste risorse per le cure migliori.

“La vista ti salva la vita” è stato on air su La 7 dal 2 all’8 settembre 2018 e sarà online su Facebook e YouTube. Nel 2018 faranno seguito tutti gli altri eventi previsti, oltre a una capillare presenza sulla stampa nazionale.
Ideata e organizzata dalla Fondazione Insieme Per La Vista Onlus con il patrocinio tecnico scientifico della Società Oftalmologica Italiana, la campagna si propone di informare e aggiornare i cittadini sulla necessità di tutelare e curare i nostri occhi.

Trenta bambini ogni cento presentano difetti della vista o malattie degli occhi, che possono passare inosservate. Per questo hanno bisogno del tuo aiuto.

Il contesto

Il 70% delle patologie della vista, se diagnosticate durante l’infanzia, possono essere curate o corrette. Considerando che il 30% dei bambini delle scuole elementari ha problemi di vista, che li costringono a portare gli occhiali, ci si rende conto di quanto sia importante avere la giusta assistenza oculistica. Tra i livelli essenziali di assistenza (Lea) fissati dallo Stato c’è quello di effettuare almeno un controllo entro i primi tre anni d’età.

Purtroppo questo virtuoso proposito si rivela spesso di difficile applicazione, a causa della scarsa informazione e consapevolezza delle problematiche oculistiche, oltre che per la cronica mancanza di mezzi. L’impegno della Fondazione Insieme Per La Vista nasce proprio per sensibilizzare la popolazione, in particolare i genitori, sul ruolo centrale della visita oculistica in ambito diagnostico e preventivo per quanto riguarda i bambini. Si tratta di controlli che, per quanto semplici, sono in grado di effettuare diagnosi straordinariamente precise già in tenera età, grazie ai ritrovati tecnologici disponibili.

Il nostro impegno

È per questo motivo che la Società Oftalmologica Italiana (SOI), tramite la Fondazione Insieme Per La Vista Onlus, ha patrocinato la campagna d’informazione “La vista ti salva la vita” che si propone di sensibilizzare ed informare i cittadini italiani sul reale e fondamentale valore del poter veder bene. La campagna, che viaggerà sui canali social con l’hashtag #lavistatisalvalavita, avrà numerose iniziative e una capillare informazione sulla stampa quotidiana e periodica insieme ad altre iniziative in fiere e saloni nazionali. Lo spot televisivo ha lo scopo, come quello di tutta la campagna, di creare una cultura specifica per il grande pubblico su quanto sia importante salvaguardare la propria vista e quella dei propri bambini con l’attività di prevenzione e di cura effettuata dai 7.000 medici oculisti italiani.

Una collaborazione virtuosa tra le Istituzioni è in grado di garantire ad un numero sempre più vasto di pazienti l’accesso alle tecnologie avanzate.

Gli ostacoli da superare

Per fare questo è necessario risolvere i principali problemi: cancellare i vincoli della burocrazia, introdurre una gestione competente e dedicare maggiori risorse a sostegno dell’oculistica. Anche in situazioni di grave crisi non si può non tenere conto dello straordinario progresso della medicina.
Per capire l’importanza di questa battaglia è sufficiente ripercorrere gli ultimi 40 anni di storia dell’Oculistica, anni in cui si sono verificati progressi incredibili.

Negli anni settanta le operazioni di chirurgia oculistica erano riservate alle persone che erano prossime a perdere la vista, perché le complicanze si verificavano nell’80% dei casi. Oggi sono ridotte a pochi punti percentuali. A fare da volano di questo progresso esponenziale è stato lo sviluppo tecnologico e farmaceutico che ha trovato un terreno estremamente fertile nel promuovere una vera e propria rivoluzione in campo oftalmologico.

Con il patrocinio di

Fondazione Insieme Per La Vista Onlus

SOI

Società Oftalmologica Italiana